“Rientri e Ritrovamenti”

I rientri al lavoro post vacanze sono ogni anno piu’ drammatici e nella rotta verso l’ufficio che ormai potrei fare come la Dea bendata mi è venuto in mente che anni fà prima di “facebook” prima dei “blog”  prima di “tutto”  avevo scritto un “racconto” sul mio primo colloquio in azienda  e grazie ad un” search by”  11 anni dopo  l’ho RITROVATOOOOOO!

Oggi piu’ stupita che felice di condividerlo con voi eccolo qui!

” Quando mi recai a fare il colloquio  ero terrorizzata, solo l’ingresso ti dava l’idea di una enorme fortezza ed io ero lì pronta a conquistarla, armata di solo curriculum vitae con foto e mia madre! La seconda  era l’arma più pericolosa visto che mi aveva preparato Lei  il “LOOK ” : giacca/pantalone nero con camicia anni 80 ( di quelle che non butterà mai ) in seta fuxia, collana di perle e capelli tirati  e se dico tirati….tirati! Scarpa  tacco 3 cm. e trucco leggero, da una giovane discotecara 24enne mi aveva trasformata in una direttrice di  riformatori Svizzeri e dato che non ero ancora automunita mi aveva accompagnato .
Fui accompagna in un ufficio dove ad aspettarmi c’ erano 5 persone “ Sticazzi !”  fu il primo pensiero ma non trasparì niente, anzi con la padronanza di una 50enne gestii nel migliore dei modi l’interrogatorio ….dopo quasi un’ora e con le ascelle pezzate di sudore ma ben nascoste dalla giacca ( strategicamente nera) strinsi la mano del mega manager e  dissi  “ Grazie, spero di risentirVi” .
Ma quando mai mi è venuto in mente di dirlo!!!!!!!!!  quello fu solo l’inizio di una dura scalata verso l’indeterminato eh si perchè da lì a un mese avrei affrontato le 7 fatiche d’ Ercole, insieme ad altre ragazze che poi diventate colleghe mi recai per la prassi dei test, costituita da una mezza giornata adibita a farti sentire una povera deficiente.

Iniziammo con il test di Logica matematica,  avevo problemi  solo a capire come compilarlo, numeri e lettere  così piccoli e ravvicinati  che ad un certo punto ho provato ad osservarli da lontano per cercare di intravedere quelle figure in 3D tanto in voga anni fà! Di certo anch’io non ero in gran forma visto che la sera/mattina prima ero in discoteca con una mia futura collega che anche Lei quel giorno era nella stesse mie condizioni. Durante il test forse mi preoccupavo più per lei che per me …..beh ora non esageriamo …IO avevo da pensare e  decifrare l’ antico papiro egizio che mi avevano consegnato e non c’era nessuna Stele di Rosetta ad aiutarmi, come alle elementari tutti zitti zitti chini sui primi compiti, mancavano solo gli astucci in mezzo per non far copiare!
In buona fede lo terminai e parlo di fede perchè solo Dio sà cosa è scritto in quelle pagine.
Dopo una breve pausa caffè al fiele alle macchinette che se ti vuoi male allora fai bene a berlo, iniziammo Il secondo round “Inglese Scritto”
L’Insegnate madrelingua parlava e noi in base a ciò che diceva dovevamo rispondere a dei quiz… alle prime parole con lentezza cinematografica anni 30 mi girai  e guardando la mia collega con uno sguardo da figacciona le feci capire …”DI CAPIRE! ” Ma dopo una decina di minuti la docente iniziò a sfoderare un inglese sempre piu’ rapido ed anglosassone che perfino Sheakespeare si sarebbe incazzato! Con la medesima lentezza mi girai nuovamente verso la mia collega  ma ora sul volto avevo  lo stesso sguardo acuto di Jimmy il Fenomeno!

jimmy1
Completamente persa nelle strade mentali di Oxford terminai e di quella giornata non ricordo più nulla se non solo il vento caldo che entrava dal finestrino della macchina di ritorno verso casa e la sigaretta che mi stava bruciando il vestito….. “

…Sì, ai tempi per sentirmi piu’ Figa ogni tanto fumavo!  E voi ve lo ricordate ancora il primo colloquio?

Siamo pronti?

Immagine

Non scrivo da giorni perchè avrei voluto fare tutt’altro post  ma per chi mi conosce da tempo sà che ho una grande velocità a metabolizare le cose spiacevoli che mi succedono e poi come ribadisco il mio blog non è per tediare i maroni della gente e tantomeno i miei!

La domanda è  “Siamo  pronti… per le Vacanze?” o come me a pochi giorni dalla partenza siete in un “alto” mare metaforico?
Perchè io tra la revisione della macchina da fare prima di fine mese , il bancomat smagnetizzato e la carta di credito scaduta, in verità la questione che mi preme di piu’ sono le VALIGIE e L’ESTETICA!
VALIGIE: Diciamo che a lavatrici sono a buon punto, me ne mancano SOLO ancora 4 (nero, bianco, colorato e baby igienizzato) e dato il caldo pazzesco sto invocando come uno sciamano una giornata di pioggia per stirare… credo di fare una 24h non stop di appretto chiusa in cucina, YESICAN!  Dicono che giovedi’ pioverà ma col culo che ho sicuramente li han confusi con i 5 minuti di stamattina!
Per via del continuo lavare e rimandare sto andando in giro  con i vestiti di “ARCHIVIO” ovvero quelli che non butti mai via perchè magari (visto che stranamente non si sono rovinati)  torneranno di moda .. Ecco…  Solo che la moda non è ancora tornata!

ESTETICA:   indosso unicamente pantaloni lunghi!
Questo dettaglio lo avranno capito al volo solo le donne perchè la ceretta “Pre-bikini” la si organizza  1 o 2 max 3  giorni prima della partenza, difatto mi ritrovo “MALVESTITA”, “PELOSA” e “PEZZATA” ,

dcb79444-199a-4d04-b5b1-64352bb1515f

se siete nella mia stessa “situation” nonostante la manica corta quando ci salutano da lontano sia mai alzare il braccio!!!!!  Un semplice cenno del polso da destra verso sinistra puo’ bastare e avanzare..

Voglio sorvolare sullla situazione manicure-pedicure.. perchè tanto lo so che quando saliro’ in macchina e credero’ di aver fatto tutto  avro’ dimenticato l’ennesimo spazzolino da denti, ma andrà bene comunque!

E voi…siete Pronti?

Ps.  Non sono le mie gambe ! Ma Leggings venduti in Cina da usare come antistupro.

A Pila col Pelo….Sacco a Pelo!

arbolle1
Questo fine settimana con un gruppo di amici abbiamo organizzato una “passeggiata” ad alta quota,  la voglio chiamare “passeggiata” come  detto dal nostro “amico” che aveva organizzato il tutto, per poi scoprire insieme ad altre 18 persone che non lo era affatto! ( infatti poi ha confessato che se no non sarebbe venuto nessuno!)
Peccato che prima di metterci in marcia per la “SCALATA” della durata di 1h30 ci siamo fermati giusto giusto in due Baite per rifocillarci….ecco .. non l’avessi mai fatto, che tra uno strudel con panna ed una birra c’è stato un panino con speck e brie ma devo dire che NONOSTANTETUTTO sono riscita a salire la cima con una certa “Dignità” , Il bicchiere mezzo pieno ha voluto che mio figlio rimanesse a casa dai nonni perchè se no a termine di tale impresa sarei rimasta senza “amico” e senza “marito”!
A Pila col Pelo perchè in 37 anni era la prima volta che utilizzavo il sacco a pelo, difatti me ne sono fatta prestare uno,  è bastato un fugace messaggio sulla bacheca di Facebook e tac avevo un intero campionario  a mia disposizione! GRAZIE GRAZIE GRAZIE, L’ho utilizzato per dormire in baita e non sotto le stelle ma per un’amante del 4 stelle sperior come me non voglio escludere l’ultima opzione!
Con ancora il male a piedi, polpacci, gambe, schiena (ovviamente il mio zaiono si è rotto) e braccia , Il contatto con la natura , il respirare aria buona ( a parte quella della stanza dei ragazzi in fase di digestione), ammirare paesaggi mozzafiato, vedere una marmotta per la prima volta,  superare i propri limiti in fase di salita e stare in compagnia di amici è stata un’esperienza splendida ed unica ! anche voi siete delle giovani marmotte?

Allego qualche immagine rubata quà e là …..

arbolle2 557867_10201238215292661_1775846536_n543781_10201240704114880_1238410332_n

Per poi innamorarmi di LEi… La Regina dll MARMOTTE!

998550_10201243101014801_1820814478_nPer le ultime foto ringrazio un compagno di scalata!