Auguri a mio padre….. Bruce Springsteen!

Bruce-Springsteen1

Andiamo dritti dritti al punto, sono totalmente convinta che determinati uomini nascono per essere padri ed altri no, semplice, poi ci sono le eccezioni dove uno si sforza per risultare tra i primi e “questi ” sono quelli che ammiro di più perchè ci provano, ci provano sempre, nonostante agli altri riesca tutto in maniera così facile e spontanea, perchè dobbiamo dirlo che essere genitori non è facile per niente. Ritornando alle categorie dei” padri”  il mio rientra perfettamente in quella dei “No” ed in questo caso non si possono tirare  pugni alle pareti in eterno,  ma accettarlo con serenità  ed anche con una certa velocità, con la speranza un giorno di essere NOI per i nostri figli il vero mito da seguire. A volte per gioco mi domando,  come quando da bambina mi chiedevano :” Che cosa vuoi diventare da grande? “… la risposta (suggerita sempre da mia nonna) era : ” La dottoressa dei bambini” risultato ” La segretaria ” ecco. La domanda è :” Se potessi scegliere tra i personaggi famosi..chi potrebbe essere tuo padre?” La mia risposta è sempre la stessa “Bruce Springsteen” non so il perchè,  forse anche per motivi anagrafici  ma ogni volta che ascolto la sua voce mi trasmette un gran senso di paternità , di sicurezza e di protezione è una persona che nelle sue canzoni mi  regala momenti di speranza, di  fede e giustizia, NON sono la sua fan N.1,  lo ascolto, conosco le sue canzoni ma  dopo aver visto un suo video documentary  mi ha dato  l’idea di una persona “onesta” e “genuina”,  Io me lo immagino così… Un padre  che alla fine di ogni concerto stravolto e madido di sudore trova la forza di chiamarmi per darmi la buonanotte… Un padre che al mio diciottesimo stappando una birra ( Si,  lui deve essere uno da birra )  mi regala una giacca di pelle rovinata e  mi consiglia quali jeans attillati indossare ( lui è un vero intenditore!) Perciò caro Bruce per oggi ” Tanti Auguri ! “

Annunci

TEMPO DI SALDI

image

Donne!!!!!! ma anche uomini!!!! sono appena tornata dalla mia prima sessione di inizio Saldi, perché se il Diavolo veste Prada la Cri veste anche Saldi! Ogni anno la stessa storia … si parte a mille con la voglia di comprare il mondo, demolire l’armadio e quello che vi é dentro e si torna sempre di piu’ con solo delle calze! Diciamo che l’arrivo nel meganegozio X con parcheggio in doppia fila e branchi di uomini che si dedicano al tabagismo fuori dalle vetrine mentre aspettano le mogli non prometteva nulla di buono, lo scoprire poi che alle casse c’era la stessa coda al gate di Ryanair a ferragosto e’ stata la mazzata finale ma non importa ero SALDO-programmata sono andata al centro commerciale più vicino..tra code alle casse , 40 gradi all’ombra (peccato aver su un piumino che ti tiene caldo a meno venti) ed i 4 e dico 4 kili in più non mi hanno reso l’acquisto facile.. aggiungiamo un pizzico di fortuna nel trovare solo capi che mi piacevano in saldo a 700 euro ha totalmente demotivato il tutto! Poi come ogni anno sul finale ti trovi “quelle” con marito al seguito che le aiutano a scegliere spendendo oltre che i soldi fantastici consigli tenendogli i pacchetti tutti sorridenti e carini allora sì che te girano i maroni e te ne torni definitivamente a casa…. con tre paia di calze sì..ma moooolto moooolto fashon! E VOI COME LI VIVETE I SALDI?