Pioggia Infantile

La pioggia continua a cadere1382028_10151735815238589_637838278_n, forse ormai non la vedo nemmeno piu’ è diventata parte di me al punto da starmi quasi simpatica, vorrei tanto andare a correre, sentire la faccia sudata e paonazza trovare refrigerio dalle gocce che scendono ormai da ore in quel di Milano. Poi come sempre la mia testa parte e le vedo li  sul parabrezza della mia macchina, vado talmente piano da non dover nemmeno usare i tergicristalli che con il loro rumore riescono solo ad infastidire i miei ricordi.. quando da bambina sul sedile posteriore guardavo fuori dal finestrino, in silenzio ( credo gli unici momenti dato che sono sempre stata una logorroica) incantata fissavo quelle gemme  che scendevano sul vetro, strizzavo gli occhi e le luci riflesse si mescolavano come immagini caleidoscopiche dalle tinte accecanti, oggi in coda con quello davanti che frenava ogni due secondi d’istinto ho rifatto la stessa cosa e sono stata bene, ho ritrovato il sorriso, tempo fà mi han detto di vivere le cose, le amicizie, in modo infantile…. c’ ho riflettuto tante volte ma in fondo che male c’è?  Diventare adulti e perdere del tutto quell’entusiamo, quella fantasia e quella felicità che ho visto l’altro giorno negli occhi di mio figlio quando aprendo la sorpresina ha trovato il giochino che voleva lui! ….non fa parte di me.

 

“Per diventare bambini occorre una vita” (Picasso)

Annunci

Quel “METRO” Per YUMA..

Ragazzi qui’ c’è poco da dire, ho appena preso la metropolitana di Milano e sono le 19 di sera…e sembra di essere entrati nel cast dell’omonimo film ( rifatto anche da quel manzo di Russel Crowe) ..“Quel Treno per Yuma”  quel-treno-per-yumaSi! Invece di avere un fresco filo d’aria condizionata ho delle folate d’aria calda e secca che entra con prepotenza dai finestrini dove anche la migliore delle pieghe cederebbe in un istante! Le mie narici percepiscono l’inconfondibile odore del MANDRIANO LUMBARDO e non… ma ormai questi sono solo dettagli! …OOHHHH mi è parso di vedere all’orizzonte un Indiano… e non parlo di un Cingalese …ma di un pellerossa armato d’arco e frecce che tenta di prendere l’ultima carrozza… Ahahahahah ! Oggi và così non mi resta che cercare nella playlist qualche canzone di Ennio Morricone e siamo a posto. Il lato positivo???  Il bicchiere mezzo pieno??? E’ avere questo blog che mi permette di trovare momenti come questo, dove tra me e gli altri c’è solo la mia fantasia…. e la fermata Cadorna!

La vita di Cri @ Yuma

La vita di Cri @ Yuma CowGirl!